fallace-indicazione-origine

Fallace indicazione dell’origine

Cosa significa fallace indicazione dell’origine? Lo spiega questo articolo dello Studio Legale Perna. La lettera della norma La violazione prevista e disciplinata dall’art.4, comma 49bis, della Legge 350/2003 espressamente dispone:  “Costituisce fallace indicazione l’uso del marchio, da parte del titolare o del licenziatario, con modalita’ tali da indurre il consumatore a ritenere che il prodotto…

Tariffe doganali, dazi antidumping

Dazi antidumping, le modalità

Le misure  antidumping si applicano a mezzo dazi ad valorem che si aggiungono al dazio tariffario normalmente previsto per la tipologia di merce avente un determinato  codice N.C  e vengono istituiti per compensare il cosiddetto margine di dumping che si realizza all’atto dell’ importazione del prodotto fabbricato in determinati Paesi per il fatto che  il  prezzo praticato all’esportazione da tali…

made in italy 100%

La differenza tra Made in Italy e “100% Made in Italy”

In base al  quadro normativo vigente nel nostro Paese è possibile apporre la dicitura “Made in Italy” quando i prodotti hanno origine italiana, ai sensi della normativa europea sull’origine di cui al Codice Doganale. L’indicazione «100% made in Italy», «100% Italia», «Tutto italiano», e similari, è riservata ai prodotti che, oltre ad essere “Made in Italy”…